Energy Box – Milano street art

Pensieri

Tutte le mattine, per tutto l’anno accademico, un esserino nero e bianco, dagli occhi vividi che sbucano da un foltissimo piumaggio (o dal fogliame?), mi ha ricambiato lo sguardo oltre i vetri del pullman mentre, superato il malinconico viale Certosa, attraversavo Corso Sempione per raggiungere la stazione di Cadorna. Mi strappava sempre un sorriso – lieve, interno. Spesso in certi viaggi “di andata” per recarsi al lavoro o all’università, si è stanchi come al termine di una lunga giornata, e il buio di certe giornate invernali rende solo più acuta questa percezione.

Moltissime centraline nel 2015 sono state pitturate in modo spesso stravagante e ingegnoso.

Sogno spesso il “lontano” e quello che ho sotto gli occhi lo degno a volte giusto di una occhiata. Milano è paradossale perchè è vicina – a poco più di mezz’ora di strada – eppure l’ho vissuta così poco. È ancora la città che mi fa sentire piccola e spaesata.

Una fotografia dall’archivio, in una passeggiata serale di inizio estate lungo Via Torino:

IMG_20160629_222049.jpg
Giugno 2016, Via Torino.
IMG_20161117_171434.jpg
Novembre 2016, Isola. (Update: dicembre 2016)
Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s